Parigi

05 Ottobre 2016

CHANEL 3.0: ALLA PARIGI FASHION WEEK LA MODA DIVENTA VIRTUALE

Chanel ha tirato fuori dal cappello di Karl Lagerfeld una nuova, eccezionale idea di scenografia per la sfilata…

Qual è la fashion week più bella di tutte? Sicuramente Paris!! Qual è il cool hunter più bello di tutti? Sicuramente Eddie Rude!

Ecco ora con queste premesse mi sento più sereno, e sono pronto a raccontarvi della sfilata di Chanel di ieri, che Mesdames et Messieurs, è stata  davvero sorprendente. Chanel ha tirato fuori dal cappello di Karl Lagerfeld una nuova, eccezionale idea di scenografia per la sfilata.

Negli anni scorsi ci sono state per esempio la sfilata nel finto supermercato, quella nel finto casinò e quella nel finto aeroporto. Per la la collezione primavera/estate 2017, presentata ieri durante la Settimana della moda di Parigi, Lagerfeld ha scelto il tema dei computer, di internet e dei robot. Insomma, Chanel è arrivata a casa mia!!!

Karl Lagerfed ha pensato che il fulcro del mondo nel 2017 sia proprio un SERVER, il cosiddetto Data Center Chanel, allestito al Gran Palais di Paris. Le modelle con le maschere, un po’ Star Wars e un po’ anonimi robot, indossano chiccosissimi tailleur in tweed colorati.

Gli accessori sono tanti e variegati: quelli che colpiscono maggiormente la nostra attenzione, però, sono i più originali. La borsa a tracolla a forma di robot in plastica, gli occhiali a mascherina usciti direttamente dal futuro prossimo.

Se amate Chanel come me e volete conoscere la storia di madamoiselle Coco’, per la donna che era e per le sue letture e passioni, allora andate a visitare a Venezia fino all’8 Gennaio, a cà Pesaro la mostra a lei dedicata.

Perché non può che non essere una donna saggia una che dice: “Non mi pento di nulla della mia vita, eccetto quello che non ho fatto”

Alla prossima!