Berlino

23 Settembre 2016

EAST SIDE GALLERY BERLINO

Sapete che per me le città hanno un’anima?  E sapete che per me vanno amate, capite e corteggiate?

In fondo sono un uomo romantico, e con le città ci consumo storie d’amore, relazioni intense, litigi e travolgenti passioni.

Ogni città ha un’anima e una personalità, te ne accorgi solo quando le conosci bene, ed inizi a viverle a fondo. Tante le usi solo per una notte, altre per divertirti con gli amici, mentre di alcune invece ti innamori e decidi di viverci assieme per la vita.

Ecco, è per questo che oggi vi racconterò della mia storia d’amore con Berlino.

Io mi sono fatto letteralmente sconvolgere il cuore da lei: è la più stravagante, curiosa e mentalmente intrigate delle mie città europee.  Lei è giovane e dannatamente bella e stimolante.

Ha una voglia di riscatto dal suo passato che le fa compiere gesti eroici e vivere l’arte e la cultura, con il trasporto di chi ha capito cos’è realmente importante nella vita.

Berlino è un mondo, idee e stimoli infiniti, ma c’è un posto che è per me è uno dei veri must see della città: East Side Gallery.

Non faticherete a trovarla, si trova lì dove il muro è stato costruito e abbattuto del 1996, in Mühlenstraße .

È una galleria a cielo aperto, 101 murales e graffiti, disegnati dai più grandi artisti contemporanei nel 1990.

È il monumento della riunificazione: un muro che ha tanto da dire, da ricordare e da urlare alle nuove nuove generazioni.

Aperto tutti i giorni senza orario, è libero l’accesso. Andate a visitarlo perché gli errori non vanno dimenticati, e l’arte ce lo ricorda nel modo più coinvolgente che ci sia.