LE 10 CITTA‘ EUROPEE PIU’ COOL DA VISITARE NEL 2017

09 Gennaio 2017

Ogni anno Lonely Planet, il famoso brand di guide di viaggio pubblica le classifiche “Best in Travel”. Anche quest’anno non ha esitato a farlo. Io ho preso spunto dalla loro classifica modificandola in qualche punto. 

Ecco quali sono secondo Eddie Rude & Lonely Planet le dieci città da visitare in questo 2017. 

  1. Porto (Portogallo) 

Per il 2017 programmati un viaggio a Porto, passeggia lungo il fiume Douro, riempiti la pancia di francesinhas e girati tutte, mi raccomando tutte, le cantine di vino porto.  Porto ti ruberà il cuore, e non il portafoglio,  il suo essere una città economica non gusta di certo. No?

2. Alicante (Spagna) 

Spesso troppo sottovalutata in favore delle più famose Barcellona, Madrid, Siviglia, e Valencia. Ma non ce nulla di più sbagliato. Alicante è si una piccola città, ma meravigliosa. Partite dal barrio di Santa Cruz, scendete le viuzze fatte di scale, che dal monte vi portando ad una vista mozzafiato sul mare. Passeggiate per la explanada, e visitate la vicina città di Elche (dove c’è il palmeto più grande d’Europa) e se siete maniaci di grandezza, in un’ora e mezza di treno sarete a Valencia.

3. Bordeaux (Francia)  

Secondo Lonely Planet è la prima in lista per un viaggio nel 2017. Il suo vino la ha resa celebre in tutto il mondo. E sua città del vino, di recente apertura, si sta sviluppando in maniera davvero impensabile sul lungofiume Garonne.

Insomma se siete amanti del vino, e delle lunghe passeggiate Bordeaux fa per voi.

4. Pistoia (Italia)   

C’è anche un italiana in lista, e non è Roma, Firenze, Venezia, Napoli o Milano, ma bensì Pistoia. Sempre secondo Lonely Planet, la piccola Firenze è la capitale italiana per la culture del 2017.

Un’opportunità da non perdere per Pistoia e per tutti noi, quella di visitare una parte di Toscana diversa, fatta di piccoli centri e cultura vivace.

5. Skiathos (Grecia)    

Non è una città e questo è chiaro, ma è un isola bellissima. Anche lei è spesso sottovalutata in favore della più mondata Mykonos, o della più romantica Santorini.

Ma ci si sbaglia, Skiathos è la perla delle sporadi, le spiagge in sabbia sono tantissime, l’acqua del mare è cristallina, l’isola si gira facilmente in motorino, e il cibo? Bhè cosa ve lo dico a fare, d-e-l-i-z-i-o-s-o.

6. Lisbona (Portogallo)     

Ebbene sì, un’altra città portoghese, gli esperti dicono che il 2017 sarò l’anno del Portogallo; ed era ora aggiungo io.

Lisbona non ha nulla da invidiare alle altre capitali europee, ma a differenze di loro è molto più vivibile, sia economicamente che come mobilità. Mi raccomando se ci andate NON perdetevi la vicina Sintra, ed una visita al Palazzo della Pena.

7. Mosca (Russia)     

Mosca non è certo una novità, ma in questo 2017 ospiterà la Confederation Cup e nel 2018 i Mondiali di Calcio, e ciò ha creato un fervore che rende la capitale russa una meta top per quest’anno.

8. Bristol (Inghilterra)     

Il periodo migliore per visitarla è quello estivo. Famosa per la sua architettura georgiana e vittoriana, l’arte di strada, la musica underground e i numerosi festival.

Il centro città era stato gravemente danneggiato dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, e ciò ha permesso una restauro completo, che consegna alla città una vita nuova, effervescente. Non perdetevi il ponte sospeso di Clifton.

9. Bruges (Belgio)     

E’ una delle città più belle del Belgio, se non la più bella. Vicina a Bruxelles, merita almeno un paio di giorni.

E’ una città sempre piena di turisti, ed è proprio questo che affascina, vedere una città rimasta architettonicamente ancora medievale invasa da turisti, treni, mercati e shopping è un colpo d’occhio bellissimo. Non perdetevi il Grote Markt, è la piazza mercato della città, ed è una delle più belle piazze al  mondo.

10. Helsinki (Finlandia) 

E’ andata alla ribalta alla fine del 2016, quando le foto del cartello di benvenuto dell’aeroporto cittadino hanno fatto il giro del mondo. (il cartello diceva: «Nessuno sano di mente verrebbe a Helsinki a novembre. Fatta eccezione per te, che sei fichissimo. Benvenuto»)

Insomma già da qui si può capire quanto i Finlandesi siano avanti, allora che aspettate? Programmate un viaggio a Helsinki e tenete d’occhio gli eventi che organizzano. Ad esempio il Flow Festival ad agosto per gli amanti della musica più hot del momento, e la Helsinki Design Week a settembre, dove troverete tantissimi espositori e grandi idee dai migliori design di tutto il mondo.

Ora non avete più scuse, sapete dove andare. Dovete solo decidere quando. Sul come non vi resta che ringraziare San Ryanair, a meno che voi non siate gente che alimenta il proprio jet privato a champagne, in quel caso… chiamatemi 😉

Alla prossima, Eddie Rude